Gli additivi 'naturali'

 
    • Aceto
      L'aceto è frutto della fermentazione del vino. Noto fin dal tempo dei Romani, veniva usato anche come dissetante.
      L'aceto è impiegato come conservante per le verdure (sottaceti) e nella fase di preparazione delle verdure (scottatura o bollitura) per la successiva conservazione sotto'olio.

    • Alcool
      L'alcool ha la proprietà di creare un ambiente poco favorevole allo sviluppo di microrganismi già da concentrazioni superiori al 15%. Puro o come liquore, es. grappa, viene impiegato per la conservazione di frutta come albicocche, amarene, ciliege, prugne, uva.

    • Limone
      Il succo del limone è un buon antiossidante. Viene usato per evitare che verdure e frutta diventino nere dopo il taglio (es. carciofi, melanzane, macedonia di frutta ecc.)

    • Olio
      Ottenuto dalla spremitura delle olive (o per estrazione dalle arachidi, girasole, mais, soia ecc.) permette la conservazione degli alimenti isolandoli dall'aria e quindi dai germi.
      Acciughe, funghi, ortaggi, sgombro e tonno sono i principali alimenti conservati sott'olio.

    • Sale
      Uno dei metodi più antichi di conservazione degli alimenti. Usando il sale è possibile conservare gli alimenti in due modi:
      Salatura: consiste nello stipare il prodotto alternando strati di sale all'alimento. La conservazione, in un periodo iniziale, deve avvenire pressando il prodotto.
      La salatura è usata soprattutto per acciughe e baccalà, ma anche per i capperi, la bresaola ed altri insaccati.
      Salamoia: consiste nel conservare il prodotto in una soluzione di acqua e sale (circa 10%).
      La salamoia è usata soprattutto per olive ed ortaggi.

    • Zucchero
      Lo zucchero in elevate concentrazioni impedisce la fermentazione. Con il 60-70% di zucchero le marmellate si riescono a conservare per lunghi periodi senza difficoltà.
      Soluzioni zuccherine con concentrazioni più basse, circa 20-25%, consentono, previa sterilizzazione, la conservazione della frutta.
      Vari sono i tipi di zucchero:
      fruttosio - nella frutta e nel miele,
      glucosio - nella frutta e nel miele,
      lattosio - nel latte,
      maltosio - dai cereali,
      saccarosio - deriva dalla canna da zucchero o dalla barbabietola da zucchero, è il più usato nelle nostre case.

Home page tkk.it

Addittivi alimentari
tutto quello che ..

Additivi alimentari
Quali sono
Dove li trovi
Normativa
Produzione e vendita
Link
Link ulteriori
Bibliografia e legenda


Altre pagine di Tkk

Motori di ricerca
Tabelle rare
Link utili
Riflessioni
Rifiuti
  Info
E-mail

contributi

Copyright ©

aprile 2007

 

Tkk è stato realizzato grazie al contributo di ...