CANE, GATTO & TOPO
di Thomas W. (Cl. 3^)

In un recinto vivevano un cane, un gatto e un topo, erano degli ottimi amici, però facevano tanti guai.
Un giorno però, il topo chiese al gatto: "Va' a prendermi il formaggio in casa, nel frigorifero a destra, in cucina, io sono troppo piccolo."
Così il gatto si fece coraggio e entrò. Aprì il frigorifero, che fece un cigolio, e il padrone si alzò.
Erano le 8.05.
Svelto, svelto il gatto prese il formaggio e scappò.
Il padrone chiuse in frigorifero, però non vide nessuno, così ritornò a letto per altri 10 minuti.
Finalmente il gatto portò al topo il formaggio. "Grazie!" disse il topo mentre sgranocchiava il formaggio.
Sono le 12,40: il padrone pranza.
Il cane e il gatto aspettano il loro cibo.
Finito il pranzo, il padrone buttò: una coscia per il gatto e per il cane un osso. Adesso tutti avevano il loro cibo.
Il primo a finire il pranzo fu il cane.
Il gatto e il topo rimasero stupiti e chiesero: "Perché hai mangiato così in fretta?"
Il cane rispose: "Se viene gente strana io faccio la guardia!"
Erano le 18.49: il padrone stava cucinando.
Pochi minuti dopo sentì suonar il campanello: "Chi sarà mai?"
Era un uomo mascherato da povero che chiedeva elemosina. Subito il cane si mise ad abbaiare, il gatto a miagolare e il topo a squittire.
Con quel chiasso il finto povero scappò e non lo videro mai più.
Così il padrone andò fuori e chiamò: il cane, il gatto e il piccolo topo e fecero una grande festa.
E così vissero sempre insieme.

 

 

Home page - Successiva - Indice favole