PIUMINO PISTACCHIO E PEPPA
di GIORGIA S. (CL 3°)

Nel paese dei conigli, in una tana calda e accogliente, vivono Peppa la coniglietta e Pistacchio, suo marito.
Intorno alla tana ci sono tanti fiori, un prato di erbetta morbida morbida, del timo tenero e gustoso, delle carote e qualche albero di pere selvatiche.
Li vicino c'é la casa di Peppa; Quel giorno Peppa era molto triste perché non aveva un coniglietto nella pancia; Vedeva tutte le altre mamme andare a spasso con i loro coniglietti e lei piangeva.
Pistacchio tornò a casa e trovò Peppa lacrimante e le chiese che cosa aveva, Peppa gli rispose che voleva un coniglietto, allora pistacchio decise di chiederne uno alla casa dei coniglietti abbandonati.
Nella casa dei coniglietti abbandonati ci sono due signore Dolcetta che si preoccupa di dove andranno i coniglietti e Prunella che li coccola.
In quella casa c'é un coniglietto abbandonato, è magro e col naso piccolo e si chiama Piumino.
Dolcetta dopo aver ricevuto la lettera da Pistacchio e Peppa li chiamò subito alla casa.
Peppa dalla felicità di aver ricevuta la lettera brucia il minestrone. I due partono per la casa dei coniglietti abbandonati e li trovano Dolcetta. Peppa e Pistacchio spiegano alla signora che vogliono diventare dei bravi genitori.
tre giorni dopo Dolcetta e Prunella decidono di dare a loro Piumino.
Mercoledì mattina Dolcetta e Peppa si incontrano al parco e lei conobbe Piumino.
Nella casa nuova Piumino trovò un orsacchiotto nel suo lettino.
Peppa e Pistacchio sono felici di avere un coniglietto tutto per loro. Un giorno i suoi amici di Piumuno dicono che Peppa e Pistacchio non sono i suoi veri genitori ma lui risponde loro che è felice lo stesso e che non li lascerà mai per tutta la sua vita.
Peppa e Pistacchio lo guardarono sorridendo e vissero tutti felici e contenti.

 

 

Home page - Successiva - Indice favole