LA PICCOLA SENDI
di GIUSEPPE M. (CL 3°)

C'era una bambina che si chiamava Sendi. Un giorno decise di fare una passeggiata nella sua città. Sendi era troppo piccola per allontanarsi dalla sua casa, ma la curiosità era tanta che decise di farlo. Si incamminò sulla strada principale, che conduceva al centro della città.
La bambina, un po' saltellando, un po' canticchiando arrivò alla piazza principale del centro, città, senza preoccuparsi che si allontanava sembre di più da casa.
Sendi era attratta dai grandi palazzi, dalla vetrine dei negozi pieni di giochi, di bambole, di dolciumi, avrebbe preso tutto
Era sbalordita nel vedere tante cose tutte insieme, senza preoccuparsi che i genitori potessero cercarla. Ad un certo punto la piccola viene notata da un signore che gli si avvicina per chiedere che cosa faceva tutta da sola, lei rispose che voleva tutti i giochi nelle vetrine della città.
Il signore era il vigilante dei grandi magazzini capì subito che Sendi si era smarrita. Visto la situazione molto grave, il vigilante decise di andare con la bambina, al centro di Polizia più vicino, per prendere informazioni sui genitori di Sendi, e mettersi in contatto per riportarla a casa.
Per fortuna tutto finì bene, la polizia rintracciò i genitori di Sendi, che la andarono a prendere, e tutti felici ritornarono a casa.
Questo spiega che nessun bambino piccolo non si deve allontanare dai genitori.

 

 

Home page - Successiva - Indice favole