La penna che non voleva scrivere
di Claudio P. (Classe 5^)

C'era una volta una penna che non voleva scrivere e allora il suo padrone vedendo che la sua mina era carica la mise in una penna scarica e così funzionava.
Un giorno la penna che non voleva scrivere, che era anche senza mina disse: -"Uffa, non voglio più restare qui dentro, e se ne andò.
Quando il bambino il mattino seguente andò a scuola non si accorse che mancava quella penna. Per la penna era il primo giorno che usciva da quella casa e perciò non conosceva il mondo esterno. Si inoltrò in un cespuglio e là conobbe Pick, Pock e Pack, tre piccole coccinelle e fece amicizia. Poi incontrò un gatto molto affamato che la inseguì fino a stancare molto la povera penna. Gli diede una zampata buttandola addosso ad una roccia. Il gatto di seguito la addentò, ma sentì che era molto dura e se ne andò.
In quel giorno quella penna prese un tale spavento che ritornò a casa e scrisse fino a scaricarsi.

 

 

Home page - Successiva - Indice favole